Benvenuti negli ultimi giorni di Theresa May

theresa may

Theresa May ha messo al voto il suo accordo Brexit tre volte fino ad oggi: non ha funzionato in nessuna di quelle occasioni, ma per qualche motivo, il primo ministro britannico sta facendo il quarto tentativo.

Pubblicità

Martedì scorso è stato confermato che May avrebbe portato la legge sull’accordo di ritiro davanti alla Camera dei Comuni nella prima settimana di giugno, in un disperato tentativo di convertire in legge il suo accordo Brexit con Bruxelles, cementando così la sua eredità come il primo ministro che finalmente ha portato il Regno Unito fuori dall’Unione Europea.

Theresa May metterà in votazione il suo accordo sulla Brexit, per la quarta volta

Parecchio succederà fino ad allora. 

Primo, il Regno Unito oggi sta votando per il Parlamento europeo. Dato che Theresa May è stata ritenuta responsabile per il fatto che la Brexit non sia ancora realtà, il suo partito conservatore al governo è ampiamente atteso per ricevere una mazzata. 

Il Brexit Party di Nigel Farage (non serve specificare cosa supporti) è attualmente destinato a vincere nel Regno Unito, e si prevede che anche altri partiti più piccoli ottengano buoni risultati.

Anche il partito laburista dell’opposizione rischia di perdere gli elettori, sia degli elettori pro-Brexit che anti-Brexit.

Pubblicità

Secondo, il 6 giugno ci saranno elezioni significative nella circoscrizione parlamentare di Peterborough. Anche se è possibile che il voto sulla Brexit avvenga prima del voto – noto in Inghilterra come elezioni suppletive – entrambi i principali partiti dovranno sopportare sondaggi giornalieri che prevedono al primo posto il candidato parlamentare del Brexit Party. Ciò potrebbe essere spiacevole, dato che il partito farà una campagna sulla scia dell’entusiamo dopo il probabile successo delle elezioni europee. La logica del Primo Ministro potrebbe essere che all’inizio di giugno, sia i deputati conservatori sia i parlamentari laburisti saranno opportunamente spaventati dal perdere il controllo sulla Brexit.

Il nuovo piano

Non è il peggior piano del mondo, o non lo sarebbe se non fosse così disperato.Il fatto è che da quando l’accordo di May è stato votato per la terza volta il 29 marzo – che, per inciso, era il giorno in cui il Regno Unito avrebbe dovuto lasciare l’UE – l’opposizione al suo accordo ha continuato a crescere. Non solo da parte dei Brexiteers che pensano che il suo patto sia troppo morbido, ma anche da parte di Remainers, che hanno sentito l’odore del sangue sin da quando la prima scadenza del Brexit è stata mancata. Per la May, farla finita sarebbe un miracolo politico minore. Abbiamo visto di volta in volta che non solo il parlamento non ha una maggioranza per il suo accordo, ma non c’è maggioranza per nessun altro piano Brexit. Nel frattempo, i sostenitori del nulla e quelli che vogliono che la Brexit venga completamente eliminata pensano entrambi di vincere la discussione, nonostante entrambi si trovino di fronte a un’enorme opposizione in Parlamento.

Pubblicità

Quindi, cosa può fare Theresa May? 

Potrebbe confermare i sospetti di molti a Westminster che giugno potrebbe essere il suo ultimo mese come primo ministro. Ha già detto che se il suo accordo passerà, lei si farà da parte al momento opportuno e permetterà a qualcun altro di occuparsi della seconda fase di Brexit. Se non dovesse passare, allora sa bene cosa la aspetta. Il suo partito sta arrancando a causa sua, è difficile individuare in cosa, esattamente, il suo governo stia cercando di governare. Lo stallo politico è evidente.

Che cosa significa tutto questo? Molto probabilmente assisteremo alle ultime settimane di May alla guida del Regno Unito. Con un accordo, senza un accordo, probabilmente dovrà lasciare – prima o poi.

E qualunque cosa accada, lascerà alle sue spalle un disastro politico che nessuno sa come risolvere. Per come stanno le cose, nessuno coinvolto nella politica britannica crede sinceramente che si raggiungerà la fine della Brexit senza altre elezioni generali.

Pubblicità

Probabilmente la May non vede l’ora di liberarsi di tutto questo peso.

Lascia un commento!